Protezione Civile Comunale




 

 
 
La Protezione Civile in Italia è un servizio pubblico, finalizzato a tutelare l’integrità della vita, dei  beni e dell’ambiente dai danni derivanti da eventi calamitosi, assicurato da un sistema integrato.

Tutte le componenti istituzionali del “Sistema Stato”, cioè Comuni e loro forme associative, Province, Regioni e Governo, concorrono unitariamente al “Sistema integrato di protezione civile”, avvalendosi delle strutture operative, che sono i Vigili del Fuoco, le Forze Armate, le Forze di Polizia, il Servizio Sanitario, il Volontariato.

A livello nazionale il coordinamento è assicurato dal Dipartimento della Protezione Civile, che dipende della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
A livello Regionale il coordinamento è assicurato dalla Presidenza della Regione, attraverso Dipartimento Regionale della Protezione Civile.

Il primo responsabile della protezione civile in ogni Comune è il Sindaco che coordina le attività e gli interventi attraverso le proprie strutture comunali di protezione civile; se le risorse locali non sono sufficienti a fronteggiare un evento calamitoso si mobilitano immediatamente i livelli provinciali, regionali e, nelle situazioni più gravi, anche il livello nazionale, integrando le forze disponibili sul posto con gli uomini e i mezzi necessari. Cosa fa la Protezione Civile? Si occupa di previsione e prevenzione dei rischi, del soccorso durante gli eventi calamitosi, delle iniziative volte al superamento dell’emergenza.

 
torna all'inizio del contenuto