Comune di Ciminna

FATTURAZIONE ELETTRONICA

Il Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013, così come modificato dal D.L. 66/2014, ha fissato la decorrenza degli obblighi di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici con la Pubblica Amministrazione ai sensi della legge 244/2007, art. 1 commi da 209 a 214.

In ottemperanza a tale disposizione, questa Amministrazione, a decorrere dal 31 marzo 2015, non potrà più accettare fatture che non siano trasmesse in forma elettronica secondo il formato di cui al citato DM n. 55/2013. Inoltre, trascorsi 3 mesi dalla suddetta data, questa Amministrazione non potrà procedere ad alcun pagamento, nemmeno parziale, sino alla ricezione della fattura in formato elettronico.

Le fatture elettroniche indirizzate a codesto Ente devono, quindi, contenere i seguenti elementi specifici (come riportato sul sito: www.indicepa.gov.it ) . Pertanto, come già all’informativa di cui alla nota n. 10376 del 22/07/2014, si ribadisce che le fatture elettroniche indirizzate a codesto Ente, oltre ai dati obbligatoriamente previsti dalle norme vigenti, devono contenere gli elementi di cui alla seguente tabella:

Elementi utili ai fini della Fatturazione Elettronica

  1. Denominazione Ente Comune di Ciminna
  2. Codice Univoco Ufficio Accedi all'elenco Uffici Fatturazione
  3. Nome dell’Ufficio Fatture
  4. Codice iPA dell’Ente c_C696
  5. C.F. del Servizio di Fatturazione Elettronica 00625020821
  6. CIG - Codice identificato di gara tranne nei casi di esclusione previsti dalla legge
  7. CUP - Codice unico di progetto in caso di fatture relative ad opere pubbliche, interventi di manutenzione straordinari, interventi finanziari da contributi comunitari e ove previsti ai sensi dell’art.11 della legge 16/01/2003 n.3.
  8. Ufficio o Servizio affidatario la fornitura nonché numero ed anno della determina di affidamento
  9. Numero dell’impegno di spesa se indicato dal committente
  10. Natura, qualità dei servizi che sono oggetto della fatturazione.
  11. IBAN del conto dedicato (anche non in via esclusiva);

Altre informazioni utili

Sito Istituzionale: www.comune.ciminna.pa.it

Indirizzo Email: info@comune.ciminna.pa.it

Indirizzo PEC:  comune.ciminna@pec.it

Indirizzo dell’Ufficio: Via Dott. Vito Graziano, 2

CAP dell’Ufficio:  90023

Data di avvio del Servizio 31/03/2015

La documentazione tecnica, le modalità di trasmissione e i servizi di supporto e assistenza sono disponibili su www.fatturapa.gov.it un sito dedicato esclusivamente alla fatturazione elettronica verso le Amministrazioni pubbliche.

La trasmissione delle fatture L’invio delle fatture elettroniche al Comune di Sedilo deve essere effettuata attraverso il Sistema di Interscambio (SdI), gestito dall'Agenzia delle entrate. Lo SdI, le cui modalità di funzionamento sono state definite con il decreto ministeriale 55/2013, è un sistema informatico di supporto al processo di “ricezione e successivo inoltro delle fatture elettroniche alle amministrazioni destinatarie” nonché alla “gestione dei dati in forma aggregata e dei flussi informativi anche ai fini della loro integrazione nei sistemi di monitoraggio della finanza pubblica”. I soggetti interessati dal sistema di fatturazione elettronica Gli utenti coinvolti nel processo di fatturazione elettronica sono:

• gli operatori economici, cioè i fornitori di beni e servizi verso le pa, obbligati alla compilazione/trasmissione delle fatture elettroniche e all’archiviazione sostitutiva prevista dalla legge (sono derogate dagli obblighi le fatture emesse dagli intermediari per la trasmissione delle dichiarazioni dei redditi e per la riscossione mediante modello F24);

• le Amministrazioni pubbliche, che devono effettuare una serie di operazioni collegate alla ricezione della fattura elettronica;

• gli intermediari (banche, Poste, altri intermediari finanziari, intermediari di filiera, commercialisti, imprese Ict), vale a dire soggetti terzi ai quali possono rivolgersi gli operatori economici per la compilazione/trasmissione della fattura elettronica e per l’archiviazione sostitutiva prevista dalla legge e le pa per la ricezione del flusso elettronico dei dati e per l’archiviazione sostitutiva.

torna all'inizio del contenuto